NAVIG-AZIONI DIGITALI

Anno Scolastico: 
2020/21

Nell’ambito del progetto “Non solo digitale”*, al link

https://skim.adelanteonlus.it/questionario-navig-azioni-digitali/

è possibile compilare un questionario on-line sul digitale, anonimo, che si propone di scattare una fotografia sul ruolo che il digitale gioca nella quotidianità di chi vive nel territorio bassanese

Grazie alle risposte si avranno le indicazioni necessarie per progettare e realizzare percorsi educativi, formativi, pedagogici e sociali che siano realmente centrati sulle esigenze del territorio.

Invitando alunni, docenti e genitori, a compilare il questionario entro il 30/11/2020, ringraziamo per la collaborazione. 

 

Il dirigente scolastico  

 

dott.ssa Anna Segalla

 

La docente referente

prof.ssa Lucia Zambon

 

*Skim è un’equipe multidisciplinare che progetta e conduce percorsi formativi sull’uso dei media in ambito pedagogico, sociale, sanitario e culturale.

" BYE BULLI" PREVENZIONE ALLA VIOLENZA DI GENERE

Anno Scolastico: 
2020/21

OTB Foundation anche quest'anno propone l'iniziativa " BYE BULLI"  un incontro  di  prevenzione sui fenomeni della violenza di genere, violenza sulle donne, bullismo e cyberbullismo. L'incontro è rivolto agli studenti  degli istituti superiori.  Verrà data  la possibilità, alle classi che lo desiderano, di condividere eventuale materiale sui temi trattati, accedendo all'incontro  come relatori.

La referente Legalità 
Prof.ssa Maria Castaldo

FORMAZIONE - PNFD 2020/21

Anno Scolastico: 
2020/21

Per l'anno scolastico 2020/21 sono stati organizzati dall'ambito 5 alcuni corsi di formazione rivolti ai docenti di ruolo di tutta la provincia.

I corsi verranno effettuati attraverso videolezioni. Le iscrizioni devono essere effettuate sulla PIATTAFORMA SOFIA.

CLICCA QUI PER CONSULTARE L’ELENCO DEI CORSI

 

DIDATTICA DELLA STORIA IN TEMPO DI COVID-19

Anno Scolastico: 
2020/21

Gli Istituti di storia della Resistenza del Veneto hanno organizzato un corso di aggiornamento a distanza per docenti di ogni ordine e grado: “Didattica della storia in tempo di Covid-19”.

Per maggior informazioni cliccare qui

NUOVA ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA DPCM 3/11/2020

Anno Scolastico: 
2020/21

Visto il DPCM del 03/11/2020 e il comunicato stampa del Ministero dell’Istruzione


https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-ecco-le-misure-del-nuovo-dpcm


si comunica che dal giorno giovedì 05/11/2020 il 100% delle attività didattiche si terranno in modalità di Didattica Digitale Integrata (DDI).

Per gli alunni certificati L.104  che già frequentavano ogni giorno le lezioni in presenza sarà comunque possibile proseguire, se la famiglia lo ritiene opportuno, con la frequenza delle lezioni a scuola.


Per quanto concerne le attività di laboratorio sarà comunicato quanto prima un adeguato piano organizzativo.


I docenti svolgeranno le lezioni a scuola nelle aule come da consueto orario scolastico.


Ulteriori informazioni a seguito della nota esplicativa del ministero dell’istruzione saranno tempestivamente comunicate attraverso il registro elettronico ed il sito.


La Dirigente Scolastica
Anna Segalla

LETTERA APERTA DELLA DIRIGENTE SCOLASTICA AGLI STUDENTI…E NON SOLO

Anno Scolastico: 
2020/21

Oggi abbiamo iniziato ad affrontare insieme un tratto di percorso scolastico che ci impegna a rivedere, causa forza maggiore, la nostra organizzazione scolastica e non solo.
Il sentimento che alcuni di voi stanno esprimendo in modo del tutto condivisibile è in qualche modo quello di sentirsi “traditi” nelle aspettative iniziali, quelle speranze che da tante parti erano state alimentate e che sintetizzo con “ Tutti a scuola”.
Nel mio messaggio iniziale vi dicevo che la speranza di tenere aperta la scuola era sottoposta ad una serie di misure o protocolli di prevenzione che, devo dire, hanno trovato applicazione con la massima responsabilità da parte vostra, dei Professori e di tutto il personale ATA.
Questo non è bastato, non è certamente dipeso da noi, ma il fatto oggettivo è, allo stato attuale, questo:
l’epidemia ha raggiunto un certo livello di guardia generale e, per affrontare la situazione, le Autorità competenti (Stato e Regione) sono intervenute d’urgenza.
Sappiamo che queste decisioni investono non solo la nostra scuola, le nostre classi, ma più in generale impattano su vari ambiti, non ultimi quelli lavorativi.
Purtroppo per la Scuola Secondaria di Secondo Grado il paletto è fermo su questa soglia di sbarramento: non possono quotidianamente entrare a scuola più del 25% degli studenti.
Si è deciso per quello che riteniamo sia, proprio dal punto di vista degli apprendimenti, la soluzione migliore: un po’ a ciascuno, a turno.
Questa scelta organizzativa si basa ovviamente su delle motivazioni che cerco di sintetizzare. È più proficuo evitare di lasciare completamente a casa alcune classi, per tutta la durata prescritta dall’Ordinanza Regionale del 26 ottobre, cioè fino al 24 novembre. Questo fino a che le disposizioni delle competenti Autorità lo consentiranno.
In itinere, seppur per piccoli gruppi di 5/6 alunni per classe, a rotazione, i vostri Professori potranno fare con voi il punto di come stanno andando gli apprendimenti “de visu”, dandovi un riscontro e qualche utile suggerimento rispetto alle attività sincrone e asincrone.
Quanto deciso va nella direzione di un possibile apprendimento il più possibile personalizzato finalizzato ad accompagnarvi nella preparazione.
Ovviamente, come sempre, tutto dipende soprattutto da voi, dal vostro impegno, dal vostro senso di responsabilità, non disgiunti però da una certa serenità d’animo. Gli Insegnanti quando sarà il vostro turno di presenza non vi risparmieranno neppure le necessarie osservazioni critiche, tese a darvi dei segnali molto chiari per rinforzare gli apprendimenti e per indirizzarvi.
Un forte incoraggiamento a tutti voi e l’invito a collaborare attivamente con i vostri Professori.
Vi invito a leggere la pagina pubblicata nel nostro sito scritta dalla Presidente dell’Osservatorio Nazionale dell’Adolescenza di cui condivido parola per parola.
Insieme, ciascuno per la propria parte, possiamo arrivare alla meta.


La Preside
Anna Segalla

NUOVA ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

Anno Scolastico: 
2020/21

Si comunica che domani 27/10/2020 le lezioni si svolgeranno regolarmente. Dal giorno 28/10/2020 l’organizzazione scolastica verrà modificata secondo le indicazioni del ministero e dell’Ufficio Scolastico Regionale.

DOMANI COMUNICHEREMO LE NUOVE MODALITÀ.

 

OSSERVATORIO NAZIONALE ADOLESCENZA

Anno Scolastico: 
2020/21

“Parla con i tuoi figli. Preparali e preparati. Predisponete casa, i computer e soprattutto la mente per una nuova ondata di didattica a distanza o a intermittenza o non si sa cosa visto che i cambiamenti sono all’ordine del giorno. Non arrivare all’ultimo minuto perché dobbiamo accettare che attualmente questa è la nostra normalità altrimenti rischia solo di gravare su di te e sui tuoi figli.”

Sono solo alcune delle parole che ho ripetuto più e più volte in queste settimane.

Dobbiamo avere molto chiaro nella nostra testa che l’incertezza è una delle fonti maggiori di stress non solo per noi adulti, anche per i bambini e per i ragazzi. Non sapere alimenta il dubbio e il dubbio non è mai associato a qualcosa di positivo.

Non dobbiamo vivere sulla speranza, sulla negazione o su ciò che sarebbe giusto perché di giusto in questo momento c’è veramente poco.

Dobbiamo vivere su ciò che è, cambiare le nostre strategie, non pensare di applicare gli schemi che applicavamo prima della pandemia perché i problemi da gestire ora sono altri.

Non c’è coerenza comunicativa, ai ragazzi arrivano messaggi contrastanti. Da un lato tranquilli non chiuderemo, dall’altro le chiusure. Per quanto? Non si sa.

Vi chiedo per favore di non lasciarli in balia di questa incertezza perché non devono prendere una deriva. Dobbiamo fare attenzione che non perdano quel poco di fiducia che avevano perché se non credono più neanche nella scuola, rischiamo solo di perderne una fetta troppo grande.

Create alternative, create con loro altro per non far sì che si rifugino non si sa dove. Costruite una nuova normalità e non vivete in attesa che tutto passi perché per loro è nocivo non vivere per mesi. Non trasmettete ancora per favore una informazione di transitorietà, perché vanno in modalità “attesa”. Dobbiamo abituarli ai cambiamenti, renderli più elastici possibili da un punto di vista mentale, non devono subire passivamente ciò che accade perché si spegneranno e se spengono il cervello è finita, saranno plasmabili e condizionabili.

Non focalizzate tutto intorno alla scuola, non incentrate le vostre energie solo sulla didattica perché i bambini e gli adolescenti adesso più che mai hanno bisogno di noi.

Non è una guerra, è un enorme cambiamento e dobbiamo lavorare su non perdere l’equilibrio perché ne dobbiamo trovare uno nuovo e mutevole, perché cambia tutto troppo rapidamente. Stacchiamo le ancore del passato e gli schemi vecchi e prepariamoci per questo presente.

Non annulliamo il presente nella speranza di un nuovo futuro.

Adattarsi significa cambiare anche i propri processi metabolici, fisici, comportamentali, schemi cognitivi e reazioni emotive alle nuove richieste dell’ambiente.

Non facciamo la guerra tra di noi, abbassiamo la tensione perché da soli è tutto più difficile.

Insegniamo ai più piccoli a vivere i cambiamenti, lavoriamo sulla tolleranza, sulla gestione della frustrazione e su un nuovo modo di essere in questo mondo.

Dalla pagina del nostro Presidente

Maura Manca

Comune di Mussolente - Bando per l’assegnazione contributi per spese di trasporto a favore di studenti pendolari

Anno Scolastico: 
2020/21

In allegato tutte le informazioni

NUOVO DPCM 24/10/2020

Anno Scolastico: 
2020/21

Si comunica che in attesa dell’ordinanza della REGIONE VENETO (prevista a breve)  l’organizzazione scolastica rimane invariata.

 

Condividi contenuti