NOTIZIE SCUOLA

Mobilità: trasferimento d’ufficio e provinciale, criteri e sequenze operative. Consulenza

Orizzontescuola - 28 min 13 sec fa
Trasferimento d’ufficio: con quali criteri viene disposta l’assegnazione della scuola di titolarità?

Maria – Ho bisogno di un chiarimento in merito al trattamento dei soprannumerari trasferiti d’ufficio:  spetta a loro l’assegnazione della sede  prima dei trasferimenti a domanda volontaria,  ma  verrà assegnata loro la prima sede libera più vicina a quella di titolarità ( come sarebbe auspicabile) o la prima sede libera partendo dalla prima scuola dell’ambito ( in questo caso molto distante dalla sede di titolarità)?

Trasferimenti provinciali: sono i primi movimenti nella sequenza operativa e vengono disposti su tutti i posti vacanti nella provincia

Maria – Sono entrata di ruolo quest’anno a 90 Km dalla mia residenza, ad aprile ho fatto domanda di trasferimento nella stessa provincia dove ho insegnato quest’anno e dove risiedo. Ho inserito come prima scelta una scuola dove quest’anno vi era una cattedra vacante, data ad assegnazione provvisoria. Vorrei chiederti, questa cattedra vacante sarà sicuramente disponibile per il trasferimento provinciale? Il trasferimento provinciale è il primo movimento che avviene? Grazie

Chiedilo a Lalla

L'articolo Mobilità: trasferimento d’ufficio e provinciale, criteri e sequenze operative. Consulenza sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Parlamento, i membri della VII Commissione cultura, scienze e istruzione alla Camera. Tra i nomi noti Aprea e Sgarbi

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 20:12

ACUNZO Nicola
MOVIMENTO 5 STELLE
Scrivi

APREA Valentina
FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE

ASCANI Anna
PARTITO DEMOCRATICO

AZZOLINA Lucia
MOVIMENTO 5 STELLE

BASINI Giuseppe
LEGA – SALVINI PREMIER

BELLA Marco
MOVIMENTO 5 STELLE

BELOTTI Daniele
LEGA – SALVINI PREMIER

CARBONARO Alessandra
MOVIMENTO 5 STELLE

CASA Vittoria
MOVIMENTO 5 STELLE

CIAMPI Lucia
PARTITO DEMOCRATICO

COLMELLERE Angela
LEGA – SALVINI PREMIER

DE MARIA Andrea
PARTITO DEMOCRATICO

DI GIORGI Rosa Maria
PARTITO DEMOCRATICO

FOGLIANI Ketty
LEGA – SALVINI PREMIER

FRATE Flora
MOVIMENTO 5 STELLE

FRATOIANNI Nicola
LIBERI E UGUALI

FURGIUELE Domenico
LEGA – SALVINI PREMIER

FUSACCHIA Alessandro
MISTO – +EUROPA-CENTRO DEMOCRATICO

GALLO Luigi
MOVIMENTO 5 STELLE

GIORDANO Conny
MOVIMENTO 5 STELLE
in sostituzione del  Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri  VALENTE  Simone

LATINI Giorgia
LEGA – SALVINI PREMIER

LATTANZIO Paolo
MOVIMENTO 5 STELLE

MARIANI Felice
MOVIMENTO 5 STELLE

MARIN Marco
FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE

MARROCCO Patrizia
FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE

MARZANA Maria
MOVIMENTO 5 STELLE
in sostituzione del  Sottosegretario di Stato per i Beni e le attività culturali e il turismo  VACCA     Gianluca

MASCHIO Ciro
FRATELLI D’ITALIA

MELICCHIO Alessandro
MOVIMENTO 5 STELLE
Scrivi

MOLLICONE Federico
FRATELLI D’ITALIA

NITTI Michele
MOVIMENTO 5 STELLE

NOBILI Luciano
PARTITO DEMOCRATICO

PALMIERI Antonio
FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE

PATELLI Cristina
LEGA – SALVINI PREMIER

PICCOLI NARDELLI Flavia
PARTITO DEMOCRATICO

PRESTIPINO Patrizia
PARTITO DEMOCRATICO

RACCHELLA Germano
LEGA – SALVINI PREMIER

ROSSI Andrea
PARTITO DEMOCRATICO

SACCANI JOTTI Gloria
FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE

SASSO Rossano
LEGA – SALVINI PREMIER

SGARBI Vittorio
FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE

SIBILIA Cosimo
FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE

TESTAMENTO Rosa Alba
MOVIMENTO 5 STELLE

TOCCAFONDI Gabriele
MISTO – CIVICA POPOLARE-AP-PSI-AREA CIVICA

TUZI Manuel
MOVIMENTO 5 STELLE

VILLANI Virginia
MOVIMENTO 5 STELLE

L'articolo Parlamento, i membri della VII Commissione cultura, scienze e istruzione alla Camera. Tra i nomi noti Aprea e Sgarbi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Turi (UIL) : scuola statale, di tutti, è successo in integrazione

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 19:22

Guarda alla scuola italiana, una scuola inclusiva, che non lascia indietro, né fuori, nessuno.
Una scuola che è base per la coesione sociale, per l’educazione, l’integrazione, lo sviluppo – il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, nel suo intervento all’Esecutivo nazionale riunito oggi pomeriggio a Fiuggi.

Solo la scuola pubblica può fare l’integrazione che ha fatto – aggiunge Turi –  non che dovrà fare, in un futuro da immaginare, quella che ha fatto già.

E’ guardando a questo modello di scuola – spiega Turi, ricordando la giornata Mondiale dei Rifugiati – che possiamo superare la vocazione in atto alla separazione, agli elenchi, al censimento.

Concordiamo con il ministro Bussetti: le scuole vanno aperte e non chiuse – sottolinea il segretario Uil.
Ogni scuola che chiude è un danno per la società, ma attenzione a non finalizzare le risorse dello Stato verso quelle  paritarie a discapito di quelle statali.

Bisogna evitare – aggiunge Turi ricordando Piero Calamandrei, che per fare vivere le scuole private si mandi in malore quella statale.

Rimettiamo in ordine le questioni –  continua  Turi – la scuola della Costituzione, quella di tutti e di ognuno, svolge una funzione fondamentale per il futuro del Paese. Quelle private, rispondono ad un servizio a domanda individualizzata, vanno garantite ‘senza oneri per lo Stato’, che può intervenire quando l’offerta formativa, come di fatto avviene per le scuole dell’infanzia, è insufficiente e la Costituzione non ne garantisce la diffusione.

Pensare di spostare soldi pubblici a favore dei privati, invocando la libertà di scelta –  ribadisce Turi – aprirebbe la porta ad un modello che nelle intenzioni è quello che proponeva la Buona scuola.
Una sorta di privatizzazione del sapere che risponde a modelli di neo liberismo che ci vede fortemente contrari e ha poco a che fare con il modo di fare scuola statale inclusiva e non esclusiva.

L'articolo Turi (UIL) : scuola statale, di tutti, è successo in integrazione sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Turi (UIL) : scuola statale, di tutti, è successo in integrazione

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 19:22

Guarda alla scuola italiana, una scuola inclusiva, che non lascia indietro, né fuori, nessuno.
Una scuola che è base per la coesione sociale, per l’educazione, l’integrazione, lo sviluppo – il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, nel suo intervento all’Esecutivo nazionale riunito oggi pomeriggio a Fiuggi.

Solo la scuola pubblica può fare l’integrazione che ha fatto – aggiunge Turi –  non che dovrà fare, in un futuro da immaginare, quella che ha fatto già.

E’ guardando a questo modello di scuola – spiega Turi, ricordando la giornata Mondiale dei Rifugiati – che possiamo superare la vocazione in atto alla separazione, agli elenchi, al censimento.

Concordiamo con il ministro Bussetti: le scuole vanno aperte e non chiuse – sottolinea il segretario Uil.
Ogni scuola che chiude è un danno per la società, ma attenzione a non finalizzare le risorse dello Stato verso quelle  paritarie a discapito di quelle statali.

Bisogna evitare – aggiunge Turi ricordando Piero Calamandrei, che per fare vivere le scuole private si mandi in malore quella statale.

Rimettiamo in ordine le questioni –  continua  Turi – la scuola della Costituzione, quella di tutti e di ognuno, svolge una funzione fondamentale per il futuro del Paese. Quelle private, rispondono ad un servizio a domanda individualizzata, vanno garantite ‘senza oneri per lo Stato’, che può intervenire quando l’offerta formativa, come di fatto avviene per le scuole dell’infanzia, è insufficiente e la Costituzione non ne garantisce la diffusione.

Pensare di spostare soldi pubblici a favore dei privati, invocando la libertà di scelta –  ribadisce Turi – aprirebbe la porta ad un modello che nelle intenzioni è quello che proponeva la Buona scuola.
Una sorta di privatizzazione del sapere che risponde a modelli di neo liberismo che ci vede fortemente contrari e ha poco a che fare con il modo di fare scuola statale inclusiva e non esclusiva.

L'articolo Turi (UIL) : scuola statale, di tutti, è successo in integrazione sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Istituto Falcone di Palermo, altro atto vandalico: distrutti alcuni vetri della scuole media ed elementare

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 17:59

Istituto Falcone di Palermo, atto intimidatorio dopo danneggiamento statua

Durante la notte, come riferisce l’Ansa, lo stesso Istituto è stato oggetto di un altro atto vandalico. Sono stati distrutti alcuni vetri sia della scuola media che di quella elementare.

Il dirigente scolastico dell’istituto ha informato la polizia che sta indagando sull’accaduto.

L'articolo Istituto Falcone di Palermo, altro atto vandalico: distrutti alcuni vetri della scuole media ed elementare sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Maturità 2018, ScuolaZoo: le tracce scelte dai maturandi

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 17:44

Ecco a seguire i risultati dell’indagine, che sostanzialmente confermano i risultati appena comunicati dal MIUR (eccezioni indicate da sottolineatura in giallo):

Nonostante molti Maturandi abbiano confessato, ai microfoni di ScuolaZoo, di non conoscere Bassani, la sua è la seconda traccia più scelta nel 2018. Ma protagonista assoluta rimane “La Solitudine”, un po’ come se il MIUR avesse fatto un piccolo “regalo” ai Maturandi, che chiedevano di avere Leopardi come autore per l’analisi del testo. Forse non hanno avuto Leopardi, ma hanno avuto l’occasione di riflettere su uno dei sentimenti che più ha raccontato, anche se hanno dovuto farlo attraverso un testo di Alda Merini.

A fare da contorno alle interviste di ScuolaZoo una nuova iniziativa: non tutti si rendono conto che passare sei ore di fila chiusi in aula per svolgere il tema, magari senza mangiare e senza aver fatto colazione per il blocco dello stomaco da ansia, rende i Maturandi un bel po’ nervosi e stanchi all’uscita per la fame!

Per questo ScuolaZoo, sempre attenta a sostenere e a stare al fianco degli studenti, per la prima volta ha offerto ai Maturandi un’immediata occasione di rifocillarsi non appena finita la Prima Prova: distribuendo tipiche Tigelle emiliane a tutti, per poi farli andare a risposare a casa, mentre già si scatenano sui socialprima di affrontare la Seconda Prova, quella che terrorizza un po’ tutti. Quest’anno greco per il liceo classico, matematica per lo scientifico, Prima Lingua per il Linguistico, Economia Aziendale per Ragioneria e così via.

L'articolo Maturità 2018, ScuolaZoo: le tracce scelte dai maturandi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Aggressioni ai docenti, Azzolina (M5S): necessario ridare prestigio e autorevolezza al ruolo

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 17:38

Sig. Presidente della Camera, Onorevoli colleghi e colleghe, in questi ultimi mesi abbiamo assistito impotenti a diversi episodi di violenza psicologica e fisica le cui vittime sono stati i docenti.

Gli episodi di bullismo difatti non riguardano soltanto studenti contro altri studenti, ma anche studenti e genitori contro insegnanti.

Penso che prima di prevedere sanzioni all’interno dei regolamenti scolastici, sia necessario ripartire dall’incipit, dal riconoscimento sociale e autorevole che deve avere la classe docente in questo paese e che sembra quasi tutti, abbiano fatto cadere nell’oblio.

Il lavoro dei docenti non può essere castrante e defatigante, il rispetto, la gratitudine verso una classe di persone che costruisce il futuro dell’Italia non possono essere tenute sottobanco.

In relazione agli episodi di violenza perpetrati sui docenti, una dirigente scolastica di Bari ha ricordato a tutti noi che i medesimi sono pubblici ufficiali e il Ministro Marco Bussetti ha recentemente dichiarato che in ogni procedimento attivato con querela, il ministero potrà costituirsi parte civile.

La costruzione di un sentimento socialmente diffuso di critica distruttiva nei confronti degli insegnanti è da ascrivere ad una strategia, a mio modesto avviso molto più ampia, che ha avuto come fine probabilmente il tentativo di limitare le capacità critiche degli individui per renderli più manipolabili.

Concludo allora: deve essere invertita la rotta. Oggi, primo giorno degli esami di maturità, il mio pensiero non va solo agli studenti, ai quali auguro un futuro luminoso, ma anche a tutti i docenti che quest’anno sono finiti in ospedale, a tutti quelli che hanno lottato per una scuola migliore e ne hanno pagato le conseguenze in prima persona.

A loro e a tutti gli altri va il mio personale ringraziamento.

On. Lucia Azzolina
Camera dei Deputati
VII Commissione

L'articolo Aggressioni ai docenti, Azzolina (M5S): necessario ridare prestigio e autorevolezza al ruolo sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Aggiornamento GaE 2018/19: inserimento a pieno titolo, titoli di riserva e inclusione elenchi sostegno. Domande dal 21 giugno al 9 luglio

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 17:28

Il decreto disciplina per i docenti già iscritti in GaE:

  • lo scioglimento della riserva e il conseguente inserimento a pieno titolo;
  • l’inserimento dei titoli di riserva dei posti;
  • l’inclusione negli elenchi di sostegno e dei metodi didattici differenziati.
Scioglimento riserva docenti già iscritti in GaE

I docenti già iscritti in GaE con riserva possono scioglierla a condizione che conseguano il titolo di abilitazione entro il 9 luglio 2018.

Per lo scioglimento della riserva, gli interessati devono compilare e inoltrare  il “Modello 2”, secondo le modalità e i termini di seguito indicati.

Inserimento dei titoli di riserva dei posti

I docenti iscritti in GaE  devono possedere i requisiti per beneficiare della riserva dei posti,  di cui alla legge 68/1999 e al D.L. n. 4/2006, convertito in Legge n. 80/ 2006, entro il 9 luglio 2018.

Ai fini dell’inserimento dei titoli di riserva, gli interessati devono compilare  il “Modello 3”, secondo le modalità e termini  di seguito indicati.

Per beneficiare dell’assunzione sui posti riservati, gli interessati devono dichiarare di essere iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda.

Inclusione negli elenchi di sostegno e dei metodi didattici differenziati

I docenti già iscritti in GaE, che conseguono la specializzazione sul sostegno o  i titoli di specializzazione all’insegnamento relativi ai metodi didattici differenziati entro il 9 luglio 2018, possono inserirli nei relativi elenchi.

Al fine suddetto, gli interessati presentano il “Modello 4”, secondo le modalità e i termini di seguito indicati.

Modalità e termini di presentazione delle domande

Le domande inserimento a pieno titolo nelle GaE (modello 2), di inserimento dei titoli di riserva (modello 3) e di inclusione negli elenchi di sostegno o relativi ai metodi didattici differenziati (modello 4), vanno presentati in modalità web, tramite Istanze Online.

La presentazione delle domande è possibile dal 21 giugno al 9 luglio 2018.

Per la scuola secondaria, nella compilazione delle domande si terrà  conto delle nuove classi di concorso (D.P.R. n. 19/2016, come integrato dal D.M. 259/2017).

Di seguito il decreto e i modelli che saranno presenti su Istanze OnLine:

DM n. 506/18

Modello 2 scioglimento riserva

Modello 3 titoli riserva

Modello 4 inserimento elenchi sostegno

L'articolo Aggiornamento GaE 2018/19: inserimento a pieno titolo, titoli di riserva e inclusione elenchi sostegno. Domande dal 21 giugno al 9 luglio sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Pagamenti incarichi specifici e Funzioni Strumentali, soldi alle scuole entro i primi di luglio

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 16:51
FIS: tempistica

I fondi non sono stati ancora inviati alle scuole, ma lo saranno a breve.

La Flc Cgil ha comunicato di aver saputo dal Miur per le vie brevi tutta la tempistica che va dal caricamento su Sicoge delle risorse all’invio alle scuole:

  • caricamento risorse su Sigeco entro il 22 giugno;
  • registrazione dei decreti di riparto da parte dell’UCB (Ufficio di Controllo del Bilancio) la prossima settimana;
  • invio delle risorse alle scuole entro i primi di luglio 2018.
Bonus merito

Le risorse per premiare i docenti meritevoli saranno inviate, scrive sempre la Flc Cgil, entro una quindicina di giorni.

L'articolo Pagamenti incarichi specifici e Funzioni Strumentali, soldi alle scuole entro i primi di luglio sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Ultime su pensioni, Bentivogli: agevolare passaggio a complementare con agevolazioni fiscali

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 16:30

A chiederlo Marco Bentivogli. La Fim-Cisl lancerà una campagna straordinaria di informazione e sensibilizzazione dei lavoratori con l’obiettivo di “favorire la crescita delle adesioni dei lavoratori ai fondi contrattuali, in quanto la previdenza complementare – sottolinea – è uno strumento fondamentale di tutela dei lavoratori e soprattutto dei giovani per rispondere al bisogno di necessaria copertura pensionistica“.

tutto sulle pensioni

L'articolo Ultime su pensioni, Bentivogli: agevolare passaggio a complementare con agevolazioni fiscali sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Ultime su pensioni, Bentivogli: agevolare passaggio a complementare con agevolazioni fiscali

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 16:30

A chiederlo Marco Bentivogli. La Fim-Cisl lancerà una campagna straordinaria di informazione e sensibilizzazione dei lavoratori con l’obiettivo di “favorire la crescita delle adesioni dei lavoratori ai fondi contrattuali, in quanto la previdenza complementare – sottolinea – è uno strumento fondamentale di tutela dei lavoratori e soprattutto dei giovani per rispondere al bisogno di necessaria copertura pensionistica“.

tutto sulle pensioni

L'articolo Ultime su pensioni, Bentivogli: agevolare passaggio a complementare con agevolazioni fiscali sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Maturità 2018, la traccia più scelta quella sulla solitudine nell’arte e nella letteratura

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 16:10

Il 16,8% ha scelto l’ambito socio-economico, con la traccia “La ‘creatività’ è la straordinaria dote – squisitamente umana – di immaginare; risultato di una formula complessa, frutto del talento e del caso”. Il 14,8% ha svolto il tema di ordine generale sul principio dell’eguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione. Il 13,7% si è orientato verso l’ambito tecnico-scientifico, con la traccia sul dibattito bioetico sulla clonazione.

La traccia di ambito storico-politico su “Masse e propaganda” è stata scelta dal 13% dei ragazzi. Infine, l’1,1% dei maturandi ha svolto il tema storico, che proponeva di analizzare l’argomento della cooperazione internazionale partendo da un brano tratto da un discorso di Aldo Moro e da un brano dedicato ad Alcide De Gasperi.

La traccia di ambito artistico-letterario, quella sulla solitudine, è stata la più gettonata nei Licei: l’ha scelta il 30,4% dei candidati. Il tema di ordine generale è stato il preferito, invece, negli Istituti tecnici e nei Professionali: l’ha scelto il 21,3% degli studenti nel primo caso e il 22,6% nel secondo.

I dati derivano da un’indagine campionaria rappresentativa a livello nazionale.

In allegato, la grafica e la tabella con le percentuali delle scelte.

Roma, 20 giugno 2018

 

L'articolo Maturità 2018, la traccia più scelta quella sulla solitudine nell’arte e nella letteratura sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Primo soccorso, formazione docenti e alunni: conclusa la sperimentazione. Dal prossimo anno riguarderà tutte le scuole

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 16:06

Il Miur, dando seguito alle disposizioni della succitata legge, ha adottato le “Linee di indirizzo per la realizzazione delle attività di formazione sulle tecniche del primo soccorso”, presentate il 7 novembre 2017.

Scarica il documento

In attesa del decreto applicativo, il Ministero ha individuato, a titolo sperimentale, 13 province ove svolgere attività di formazione riguardanti le tecniche di primo soccorso.

Sperimentazione

La sperimentazione, svolta nel corrente anno scolastico, si è conclusa e i risultati, come riferito dall’Ansa, parlano di “una grande operazione culturale, che vede l’Italia ai primi posti nel mondo e maglia rosa per l’iniziativa che ha riguardato le lezioni ai bambini dell’asilo”, commenta Mario Balzanelli, presidente del Sis 118, a cui il Miur ha affidato l’organizzazione dei corsi. 

I percorsi sperimentali, che  hanno coinvolto 4500 studenti, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado, si sono svolti nelle province di Taranto, Vibo Valentia, Sassari, Salerno, Campobasso, Latina, Pistoia, Perugia, Macerata, Savona, Sondrio, Padova, Trieste.

Dal prossimo anno scolastico la formazione sul Primo Soccorso sarà rivolta a tutte le istituzioni scolastiche.

Formazione docenti, ATA ed alunni su primo soccorso, ecco come avverrà e con quale tempistica

L'articolo Primo soccorso, formazione docenti e alunni: conclusa la sperimentazione. Dal prossimo anno riguarderà tutte le scuole sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Notifica pubblici proclami Leonardi

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 16:02

Il sottoscritto avv . Laura Puzzo quale procuratore costituito dell’ins. Leonardi Rosanna Claudia nel procedimento RGN 2013/2018 innanzi al Tribunale di Milano
Chiede
Di poter pubblicare sul Sito Orizzonte scuola, in attuazione dell’Autorizzazione del Presidente della Sezione Lavoro del Tribunale di Milano le seguenti copie in allegato alla presente richiesta:
1. l’estratto del ricorso con data di fissazione udienza
2. ricorso
3. procura
4. memoria di costituzione
5. verbali di udienza
6. autorizzazione Presidente del Trib.Milano sez Lavoro
7. dichiarazione di conformità.
Ricorso ex art 414 c.p.c. ed art 700 c.p.c. n. 2013/2018 Giudice dott.ssa Tomasi notifica per pubblici proclami, e pubblicazione nei siti del Miur, del Tribunale di Milano e Orizzonte Scuola, la tecnica della scuola, autorizzata dal Presidente del Tribunale di Milano con provvedimento del 24/05/18 rivolta a tutti i docenti che hanno ottenuto sede definitiva di servizio a seguito del piano di mobilità 2016/17 negli ambiti territoriali prescelti dalla ricorrente in seno alla propria domanda di mobilità. Il Giudice all’udienza del 03/05/18 ha disposto l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei controinteressati da individuarsi in coloro che sarebbero pretermessi nella graduatoria dei trasferimenti in caso di accoglimento della domanda della ricorrente Leonardi Rosanna Claudia, difesa dall’Avv. Laura Puzzo con studio in Calascibetta via Roma n 97 , ha proposto ricorso contro il Ministero dell’Istruzione e USR per la Lombardia Ambito territoriale per la Provincia di Milano + altri per ottenere l’assegnazione definitiva in base al punteggio ed alla priorità data dall’appartenenza alla fase C oltre la precedenza art. 33 commi 5 e 7 legge 104 del ’92 presso una sede scolastica dell’ambito territoriale Sicilia ed in particolare presso uno degli ambiti territoriali Sicilia e della Provincia di Catania. I docenti controinteressati possono costituirsi nelle forme e nei termini di legge entro l’udienza di comparizione della presente causa fissata il 11 settembre 2018 ore 12 e 30

Scarica i documenti

L'articolo Notifica pubblici proclami Leonardi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Voucher “iscrizione e frequenza” a.s. 2016/17 Piemonte, al via richiesta di conversione in contributo economico

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 15:44

Dopo la chiusura del bando, avvenuta il 18 giugno scorso, gli uffici procederanno nelle prossime settimane all’istruttoria delle domande e all’approvazione della graduatoria, in modo da permettere alle famiglie di ricevere il ticket virtuale nei primi giorni di settembre, nel periodo in cui si concentrano la maggior parte delle spese scolastiche. “E’ la prima volta – ricorda l’assessora all’Istruzione Gianna Pentenero – che riusciamo a consegnare il voucher all’inizio dell’anno, superando lo storico disallineamento del passato tra erogazione del contributo e anno scolastico di riferimento. Nonostante i disagi per il forte afflusso di persone all’Urp regionale, dove vengono rilasciate le credenziali, nel giorno di chiusura del bando, l’elevato numero di domande arrivate dimostra che il sistema nel suo complesso ha funzionato”.

Intanto, proprio per ovviare a un inconveniente legato alla fase transitoria, i beneficiari del voucher “iscrizione e frequenza” relativo all’anno scolastico 2016/2017 che non hanno potuto utilizzarlo perché nel 2017/2018 (annualità in cui è stato effettivamente erogato) lo studente non ha più frequentato una scuola paritaria, oppure ha terminato o interrotto il ciclo di studi, possono chiederne la conversione in contributo economico.

Per farlo devono presentare domanda, dal 21 giugno al 21 luglio prossimi, scaricando un apposito modulo dal sito della Regione Piemonte, indicando l’importo delle spese sostenute per la retta di iscrizione e frequenza per l’anno scolastico 2016/2017. Tutte le informazioni sulla compilazione della domanda sono reperibili, da giovedì 21 giugno, alla pagina web: www.regione.piemonte.it/istruzione/

L'articolo Voucher “iscrizione e frequenza” a.s. 2016/17 Piemonte, al via richiesta di conversione in contributo economico sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Organici ATA Puglia, Uil: ancora tagli. “Chiederemo ai Dirigenti Scolastici di consegnare le chiavi delle scuole ai Prefetti”

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 15:39

Gianni Verga, Segretario Generale della UIL Scuola Puglia, commenta così la proposta del MIUR che prevede la redistribuzione di 140 posti di assistente amministrativo e di 379 posti di collaboratore scolastico, in favore esclusivamente delle regioni del nord.

La Puglia, al secondo posto, in senso negativo, della graduatoria, perderà 98 posti rispetto al corrente anno scolastico, con una differenza di soli 17 posti rispetto alla Campania che conta quasi il doppio del numero di scuole della Puglia.

“Un decremento di organico – aggiunge Verga – che si aggiunge a quello degli anni precedenti e che tiene conto della sterile logica della riduzione del numero di alunni, diventata ormai patologica a causa del dilagante fenomeno della migrazione occupazionale. In queste ore stanno pervenendo alle scuole comunicazioni assurde di esuberi di collaboratori scolastici”.

“Chiederemo ai Dirigenti Scolastici di consegnare le chiavi delle scuole ai Prefetti – annuncia Verga -. Gli episodi di cronaca, con i noti atti di violenza ai danni dei lavoratori delle scuole pugliesi e non solo, evidentemente non bastano per far riflettere sul potenziamento della vigilanza nelle scuole e sul lavoro ormai divenuto insostenibile, al limite del burn out, da parte del personale amministrativo”.

L'articolo Organici ATA Puglia, Uil: ancora tagli. “Chiederemo ai Dirigenti Scolastici di consegnare le chiavi delle scuole ai Prefetti” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

OCSE, “ascensore sociale” bloccato. Anp: “Avviare efficaci azioni di compensazione del disagio socio-economico”

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 15:36

Il recentissimo rapporto OCSE di giugno 2018 fotografa una situazione di grave indebolimento del meccanismo noto come “ascensore sociale”: sono sempre più scarse le opportunità di passaggio degli individui a livelli socio-economici superiori rispetto allo status conseguito dai loro genitori.

Rispetto alla Danimarca e agli altri paesi scandinavi, dove bastano due o tre generazioni per conseguire condizioni di reddito più vantaggiose, in Italia il raggiungimento di una migliore retribuzione richiede – per chi proviene da famiglie svantaggiate – il passaggio di 4/5 generazioni.

Per il Direttore della divisione Lavoro e Politiche sociali dell’Ocse, Stefano Scarpetta, “L’Italia è uno dei Paesi che ha fatto meno progressi nell’aumentare il livello di istruzione” (Sole 24ore).

La nostra scuola, in altre parole, non è in grado di offrire sufficienti opportunità e prospettive ai bambini e ai ragazzi provenienti da contesti deprivati. Appare evidente la violazione dei princìpi di pari opportunità, di libertà di scelta, di valorizzazione degli interessi personali e dei talenti. Oltretutto, i dati dimostrano come il raggiungimento della laurea contribuisca solo parzialmente al successo professionale e al riconoscimento economico: in Italia, rispetto ai diplomati, i laureati con istruzione terziaria ottengono salari superiori di solo il 40%, a fronte di una media Ocse del 60%. Si tratta di una situazione gravissima e preoccupante per un sistema che dichiara costantemente di voler promuovere i valori di democrazia ed equità.

Secondo il rapporto, per uscire dall’attuale situazione è necessario: 1) allargare la platea dei bambini inseriti nel sistema 0-6, 2) ridurre il tasso di abbandono scolastico e 3) agevolare l’accesso dei giovani provenienti da contesti disagiati nell’ambito dell’istruzione terziaria. Quest’ultimo aspetto risulta tra i più emergenziali ed è confermato dai dati relativi al passaggio alla scuola secondaria superiore (Rapporto Fondazione Agnelli, febbraio 2018): la disparità di opportunità socio-culturali ed economiche tra i ragazzi che si iscrivono agli Istituti Professionali e i loro compagni iscritti ai Licei e – in parte – agli Istituti Tecnici risulta sempre più accentuata. Soltanto il 14% dei ragazzi che si diplomano negli indirizzi professionali si iscrive all’Università, confermando le osservazioni dell’OCSE.

A giudizio dell’ANP, dobbiamo compiere una riflessione politico-culturale importante e coraggiosa e dobbiamo avviare efficaci azioni di compensazione del disagio socio-economico. È indispensabile agire presto e con determinazione per elevare la qualità del sistema di istruzione ed il suo livello di equità, valorizzando docenti e dirigenti e rendendo più attraenti queste professioni.

È necessario, in particolare, coinvolgere maggiormente il personale docente prevedendo sviluppo di carriera, premialità e formazione continua, potenziare l’autonomia delle istituzioni scolastiche, collegare maggiormente scuola e mondo del lavoro, ridurre le incombenze burocratiche che distraggono energie e risorse dalla progettualità e dall’innovazione didattica.

L’ANP è in prima linea nel reclamare qualità e giustizia sociale nel sistema educativo italiano.

Alessandra Chianese – Ufficio stampa ANP

L'articolo OCSE, “ascensore sociale” bloccato. Anp: “Avviare efficaci azioni di compensazione del disagio socio-economico” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Maturità 2018, De Petris (Gruppo Misto): buona fortuna ai maturandi

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 15:29

Così in un tweet la senatrice di LeU Loredana De Petris, Presidente del Gruppo Misto.

L'articolo Maturità 2018, De Petris (Gruppo Misto): buona fortuna ai maturandi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Diplomati magistrale, docenti in GaE: rispetto per la plenaria. Ha ragione Bussetti. Lettera

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 15:22

Sono felici di sapere che il Ministro intenda rispettarla, non concedendo sanatorie che andrebbero solamente a continuare a ledere i nostri diritti e sacrifici. Il titolo di accesso in Gae, non era, e non è mai stato il diploma magistrale, ma il superamento di un concorso, corso abilitante o laurea in Scienze della formazione v.o., così come peraltro viene chiarito dalla sentenza Plenaria.

I dm omettono parte della verità: nessun licenziamento di massa, loro erano assunti con clausola rescissoria, ed in più continueranno a lavorare come supplenti, così come hanno fatto in tutti questi anni, avendo liberamente scelto di non compiere i percorsi che gli avrebbero concesso la stabilizzazione. Arrancano scuse che anche noi avremmo potuto utilizzare: famiglie, figli, mutui, continuità didattica. Sono tutte problematiche che anche noi abbiamo vissuto e viviamo, ma che non abbiamo mai utilizzato per intimidire o impietosire. Dalla loro parte invece spesso si sentono minacce o atti volti a commuovere l’opinione pubblica. Forse la continuità didattica con i nostri alunni non conta? La nostra famiglia non esiste? Cari dm, anche noi abbiamo famiglie, impegni, alunni ai quali avremmo voluto concedere continuità, ma non sono questi gli argomenti che possono essere utilizzati per la stabilizzazione.

Il merito, la correttezza e l’aver seguito la legge sono dalla nostra, non abbiamo bisogno di trovare altre giustificazioni. Noi ci siamo rivolti alla giustizia, alla legge, che ci ha dato ragione con la Plenaria. Ci aspettiamo ora ciò che meritiamo, la stabilizzazione, augurandovi di trovare presto una soluzione, che però non può essere il vostro ingresso in Gae.

Annalisa Loschi

GRUPPO DOCENTI GAE INFANZIA E PRIMARIA

L'articolo Diplomati magistrale, docenti in GaE: rispetto per la plenaria. Ha ragione Bussetti. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA

Formazione professionale in Sicilia, Pistorino (Flc Cgil): “Lavoratori attendono risposte”

Orizzontescuola - 20 giugno, 2018 - 15:18

Lo dice Graziamaria Pistorino, segretaria regionale della Flc Cgil Sicilia.

“Facciamo appello al governo e alle forze politiche – aggiunge – perché consentano all’Assemblea regionale di uscire da questa fase di stallo e adottare le riforme che servono ai cittadini. Al di là dell’emendamento, che ci auguriamo possa essere approvato in tempi rapidi, la formazione professionale in Sicilia attende da decenni una riforma organica del settore”.

“Bisogna mettere in sicurezza i lavoratori dell’albo – conclude Pistorino – impedire il ripetersi di fenomeni speculativi e clientelari ed evitare la creazione di nuove sacche di precariato, come è accaduto in passato. Ma soprattutto è indispensabile sviluppare un modello formativo che metta al centro la qualità e l’efficacia della formazione, in relazione alle esigenze di sviluppo del territorio e della produttività dell’economia siciliana”.

L'articolo Formazione professionale in Sicilia, Pistorino (Flc Cgil): “Lavoratori attendono risposte” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Categorie: NOTIZIE SCUOLA
Condividi contenuti