PROGETTO MOVE IN ALTERNANZA 2 - ANNO 2018

Anno Scolastico: 
2017/18

Si comunica che con DGR nr. 355 del 21 marzo 2018 la Regione Veneto ha emanato il bando MOVE in Alternanza 2 - Anno 2018. Il progetto prevede la realizzazione di percorsi di mobilità in alternanza scuola-lavoro all’estero, con il fine di ampliare le competenze trasversali degli studenti  grazie ad un’esperienza di lavoro realizzata in una dimensione internazionale, in luoghi diversi rispetto a quelli di origine, rafforzando la personalità degli studenti, aumentandone la flessibilità, la capacità di adattamento ai cambiamenti e la disponibilità ad intraprendere  nuove sfide.

 Ciascuna proposta progettuale dovrà prevedere la realizzazione di percorsi di mobilità in alternanza scuola lavoro all’estero, da svilupparsi in uno dei 4 ambiti di specializzazione intelligente individuati dalla Regione del Veneto all’interno della “Smart specialisation strategy” 1 (RIS3):

 - Smart Agrifood; - Sustainable Living; - Smart Manufacturing; - Creative Industries.

Il nostro Istituto ha aderito alla proposta regionale  costituendo una mini rete con l’Istituto Tecnico “Fermi” avvalendosi della consulenza dell’ente di Formazione Fortes di Vicenza per la stesura del progetto e per la ricerca dei paesi partner dove collocare gli alunni in esperienza di ASL all’estero per la durata di 4 settimane. La proposta prevede 45 borse di studio distribuite tra le due scuole e sarà rivolta agli alunni delle classi terze professionali sociali e commerciali ed una classe terza logistica.

Gli studenti che si candideranno per essere selezionati, dovranno possedere un livello di conoscenza della lingua del paese presso il quale parteciperanno al percorso di mobilità nel nostro caso la lingua inglese, pari almeno al livello A2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue – QCER4 . Il possesso del livello minimo di conoscenza linguistica, dovrà essere verificato dalla scuola prima dell’inizio del percorso di mobilità, attraverso apposito test di piazzamento linguistico che attesti il livello di comprensione e produzione sia scritta che orale della lingua del paese in cui si svolgerà l’alternanza scuola-lavoro.

Al fine di preparare al meglio gli studenti all’esperienza all’estero, ogni proposta progettuale dovrà prevedere almeno un intervento volto a fornire agli studenti informazioni pratiche sul paese di destinazione e sulle aziende in cui verranno svolti i percorsi di mobilità in alternanza (focus paese). I focus paese dovranno essere organizzati anche con la partecipazione di esperti dei paesi di destinazione, in grado di raccontare ai ragazzi le specificità e le caratteristiche (culturali, normative, ecc.) dei paesi prescelti in modo da trasferire agli studenti tutte le conoscenze per affrontare l’esperienza all’estero. Infine, ogni proposta progettuale dovrà prevedere adeguate attività di tutoraggio per gli studenti coinvolti nei percorsi di mobilità in alternanza, assicurando ad ogni studente un costante feedback durante la permanenza all’estero.

 

Gli studenti che si candideranno come beneficiari del progetto saranno selezionati secondo i seguenti criteri:

  • Merito Scolastico
  • Voto di condotta
  • Motivazione  alla partecipazione al progetto
  • Affidabilità e serietà dello studente
  • Voto del test di piazzamento linguistico

Seguirà graduatoria per punteggio attribuito secondo i criteri sopracitati.  Le procedure di selezione saranno attivate non appena sarà resa nota l’approvazione del progetto da parte della Regione Veneto per cui si prevede che, considerato l’imminente chiusura dell’anno scolastico in corso, le attività di ASL saranno avviate a conclusione dell’anno scolastico 2018/2019.

Le responsabili del Progetto Move in ASL 2 -2018    
Prof.ssa Anna Tessarolo       
Prof.ssa Maria Tessaro