Proposte di progetto

PROPOSTE DI PROGETTO DOCENTI IIS REMONDINI A. S. 2017/18 (29 risultati) Download as CSV

Referente del progettoordina iconeTitolo del progettoDescrizione del progettoDestinatari del progettoIndicare se le attività si svolgono
Giuseppe ArganoPEER EDUCATION - DIRITTI UMANI

Il progetto è diviso in due parti

PARTE PRIMA - Formazione dei Peer Educators - Diritti umani

Individuazione del gruppo di alunni (circa 20) delle classi terze da parte del progettista mediante intervento di presentazione del progetto direttamente nelle classi. Gli studenti che aderiranno saranno impegnati in un percorso di formazione sulle tematiche dei diritti umani, di cittadinanza attiva ed intercultura. Il percorso sarà supervisionato da esperti delle Cooperativa Adelante (8 incontri di un’ora e mezzo per un totale di 12 ore) presso un istituto di scuola superiore di II grado assieme ad altri studenti degli istituti superiori di Bassano del Grappa. Alla fine del percorso, a partire dal mese di marzo 2018 gli alunni, divisi in gruppi di 4/5 alunni, incontreranno alcune classi prime e seconde per una lezione sulle tematiche studiate. Ogni gruppo incontrerà due classi con interventi di due ore ciascuno.

 Un gruppo di alunni delle classi terze su base volontaria (Costituzione gruppo Peer Educators)  Classi Prime e Secondeparte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
Dal Lago Federico, Filippucci AntonellaProgettare l'orientamento in entrata

Il progetto nasce dalla volontà di coinvolgere gli studenti  dell’indirizzo logistica nell’organizzazione di alcune fasi del progetto di orientamento in entrata con finalità legate al percorso di alternanza scuola e lavoro. Il progetto si sviluppa in due fasi, la prima teorica e la seconda più operativa, e si pone le seguenti finalità:

- Saper definire obiettivi  e vincoli di un progetto

- Saper costruire una Wbs (work breakdown structure) di  progetto

- Saper usare semplici strumenti informatici per la pianificazione e il controllo dei progetti.

- Saper operare all’interno di un gruppo di lavoro

- Saper seguire la vari fasi di un progetto.  

Classi terza e quarta indirizzo Logisticaparte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
Scudeler MargheritaCIC/ progeto associazione ARES violeza sulle donne

Due incontri di due ore 

L’associazione ARES offe di un ciclo di incontri informativi, gratuiti, di prevenzione a tematiche quali femminicidio, violenza nella coppia ed extra, fino ad arrivare al focus dell’uomo maltrattante, rivolto agli studenti dell’Istituto Remondini per opera di due professionisti dell’Associazione Ares. L’Associazione Ares di Bassano del Grappa è il primo centro in Veneto per la rieducazione dell’uomo autore di violenza nelle relazioni affettive. L’intervento e il contatto con gli alunni  essere un’occasione per consentire di intervenire su una problematica relazionale in termini preventivi: la finalità dell’incontro mira ad aumentare il contatto con le proprie emozioni, il rispetto verso l’altro e lo sviluppo di una maggiore empatia, anche nei ruoli di uomo e donna.

 

alunni classi quartedurante le ore di lezione
Lisa FrisonVolta la carta

Il progetto nasce dalla costatazione dell'innegabile importanza della lettura rivolta a un pubblico di bambini della fascia 0-3 anni e della mancanza di un percorso curricolare di lettura espressiva in un indirizzo professionale che apre prospettive di inserimento lavorativo in asili nido. L'obiettivo fondamentale che si prefigge è pertanto quello di far acquisire alcune competenze di base riguardo la lettura espressiva e animata rivolta ai bambini di età 0-3 anni. Il progetto prevede quattro incontri in ogni classe prima del suddetto indirizzo professionale, in compresenza con l'insegnante di Scienze Umane. Per quanto riguarda la tempistica, la referente del progetto si propone di intervenire rispettando le esigenze dei vari insegnanti coinvolti, con i quali concorderà un intervento di 4 ore per ogni classe.

Classi prime dell'indirizzo professionale per i servizi socio-sanitaridurante le ore di lezione
Scudeler MargheritaCIC/ azioni di cittadinanaza attiva

AREA cic: CITTADINANZA ATTIVA

Le azioni sono rivolte ai ragazzi che abbiano interesse a sviluppare le loro abilità sociali e le loro competenze di cittadinanza attiva  nell’ambito di tematiche sociali. L’articolazione delle proposte formative è pluriennale e si coordina con altri progetti che mirano allo sviluppo delle potenzialità e delle competenze trasversali degli alunni.

ATTIVITÀ PER LE CLASSI QUINTE

  • Un incontro  con i volontari  del Servizio Civile (dare adesione)
  • Un incontro  con i volontari  del Servizio Volontario Europeo (dare adesione)

Progetti in collaborazione con l’ asl n. 7, Dipartimento di Prevenzione:

“QUALCOSA DA DONARE”: incontro con i volontari dell’ADMO  (dare adesione)

Descrizione del progetto: Proposta finalizzata a diffondere negli Studenti la cultura della donazione di sangue, organi e midollo osseo.

Obiettivi Il progetto mira a comunicare informazioni medico-scientifiche relative al valore delle donazioni anatomiche (sangue, organi e midollo osseo), corredate dalle testimonianze di vita di persone che attendono o hanno ricevuto una donazione e di persone che invece hanno donato, al fine di presentare ai ragazzi anche le ragioni etiche, morali e sociali delle donazioni.

Azioni Incontro/conferenza con proiezione di video/powerpoint condotto da volontari e testimonial 

 

alunni classi quintedurante le ore di lezione
Antonio PostiglionePropedeutica Musicale per Asili-nido

Questo incontro, già sperimentato in forma diversa nell'anno scolastico precedente, consiste in due incontri di 4 ore (8 ore in totale) con le classi 2e dell'Indirizzo Socio-Sanitario in dicembre '17 o gennaio '18; nella prima fase la presentazione, nella seconda fase una attività operativa.

Obiettivi verificabili sono:

1. Sensibilizzare gli alunni nei confronti della Didattica infantile;

2. Presentare nuovi modelli educativi;

3. Presentare nuove opportunità lavorative.

 

Classi seconde dell'indirizzo Socio-Sanitario: 2E + 2H + 2L + 2Ldurante le ore di lezione
Bartolotta PatriziaGiochi matematici

Giochi di  matematica interne al nostro Istituto distinte tra biennio e triennio (sia diurno che serale). I giochi saranno gare a squadre costituite da studenti provenienti da classe diverse. La partecipazione è su adesione volontaria degli studenti.

 

Studenti di tutte le classi su base volontaria durante le ore di lezione
Lucia ZambonPrevenzione alla ludopatia

Il progetto coinvolge un gruppo di 20-30 ragazzi di classe quarta sociale che si incontreranno per acquisire informazioni e competenze circa il tema dell’azzardo e le problematiche sociali che da esso possono derivare e per acquisire competenze relazionali specifiche della peer education (8 incontri pomeridiani di 1.5 ore ciascuno da novembre a gennaio). I ragazzi/e formati come peer educators, accompagnati da educatori di comunità, suddivisi in sotto-gruppi composti da 5-6 ragazze/i ciascuno realizzano n° 1/2 interventi nelle classi seconde dell'Istituto(da febbraio). Gruppi di peer educators potranno essere coinvolti nel corso dell’anno anche in eventi pubblici rivolti ad adulti e alla cittadinanza. 

Studenti di classe quarta sociale e seconde di tutto l'istitutoparte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
Scudeler MargheritaCIC/GOLD ONE

Tematica: PREVENZIONE HIV/AIDS E MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE Descrizione del progetto: è ormai assodato che il livello di conoscenze specifiche in ambito HIV/AIDS è abbastanza buono, sia rispetto alle modalità di trasmissione che a quelle preventive; nonostante ciò le persone, e tra queste gli adolescenti, non sempre agiscono in modo coerente. La prevenzione è l’unico mezzo disponibile per evitare queste infezioni e la capacità di fare scelte adeguate permette di affrontare la dimensione relazionale ed affettiva con consapevolezza.

1 INCONTRO DI 2 ORE

alunni classi terzedurante le ore di lezione
Scudeler MargheritaCIC/laboratori multimediali alcool Cà Dotta

laboratori interattivi sul tema alcool

alunni classi primedurante le ore di lezione
Scudeler MargheritaCIC/Maschere di fumo

PREVENZIONE DEL TABAGISMO, DELLALCOL E DELLE SOSTANZE PSICOATTIVE  in modalità di peer education con formazione dei peers di terza con operatori dell’ASL

Si richiede adesione max 4 classi scelte in base all'ordine di arrivo dell'adesione

alunni di 4 classi secondedurante le ore di lezione
Scudeler MargheritaCIC/Skills for life

Migliorare il benessere e la salute psico affettiva degli alunni tramite la gestione dell’emotività e delle relazioni  sociali al fine di favorire un clima di classe positivo

Progetto CIC a scelta

alunni classi secondedurante le ore di lezione
Anna BarcellonaViaggi-studio all'estero

Il dipartimento di lingua inglese propone la possibilità di realizzare una settimana di studio all’estero durante l’anno scolastico (indicativamente inizion secondo quadrimestre). L’iniziativa è rivolta agli studenti delle classi terze e quarte dell'istituto.

Per capire l’importanza che, in una società come la nostra, riveste lo studio della lingua, basta pensare a come già da anni non vi è azienda che non richieda nel curriculum la conoscenza e la padronanza dell’inglese, per non parlare del contributo che un soggiorno di lingua all’estero dà nella formazione  personale. Al costante ampliarsi degli orizzonti professionali internazionali segue la necessità di un “ mezzo”  di comunicazione e di comprensione globale e unico per tutti.

Inoltre, è importante sottolineare che si tratta di un’opportunità di notevole valenza formativa.

Le ore previste da questa attività verranno conteggiate come parte del programma di formazione prevista dall'ASL.

Il progetto prevede:

Alloggio: in famiglie selezionate (trattamento di mezza pensione + packed lunch)

Durata: 7 giorni / 6 notti (indicativamente inizio secondo quadrimestre)

Trasporto:  Volo  A/R 

Corso di lingua inglese: 20 lezioni settimanali tenuti  da insegnanti qualificati madrelingua

Attività eventuali: 1 escursione di un intera giornata + 1 di mezza giornata; attività pomeridiane ricreative

Attestato di frequenza rilasciato a fine corso valido per credito formativo

Uso di libro di testo e materiale didattico

Assistenza da parte di docenti accompagnatori (1 ogni 15 studenti)

FASI PROGETTO

Presentazione del progetto ai Consigli di classe e agli studenti interessati; raccolta informale delle adesioni; pianificazione del periodo, della mèta e degli eventuali accompagnatori; stesura del bando; riunione con la presidenza e le agenzie le cui candidature soddisferanno i requisiti; riunione informativa con alunni/famiglie; preparazione documenti viaggio.

TEMPI

Ottobre 2017/marzo 2018.

 

studenti di classe terza e quarta di tutti gli indirizzi
Zanini Daniela e Pozzato Caterina OLIMPIADI DI ITALIANO

Le Olimpiadi di italiano, tradizionale competizione organizzata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici per la valutazione del sistema nazionale di istruzione,  vogliono rafforzare nelle scuole lo studio della lingua italiana e sollecitare gli studenti a migliorare la padronanza della propria lingua.

Gli argomenti delle prove rimandano ai diversi livelli di analisi della lingua, dalla grammatica alla testualità (ortografia, morfologia, sintassi, lessico, organizzazione del testo), con riferimento alle Linee guida per gli istituti tecnici e professionali.
o    Le gare di istituto e le semifinali prevedono domande a risposta chiusa (non necessariamente a scelta multipla), mentre le finali includeranno anche domande a risposta aperta e brevi prove di scrittura.
o    Le prove si basano prevalentemente su materiale autentico (giornali, testi scientifici di tipo divulgativo, testi letterari ecc.).
 

Obiettivi: 

-incentivare e approfondire nelle scuole lo studio della lingua italiana, elemento essenziale della formazione culturale di ogni studente e base indispensabile per tutte le altre conoscenze e competenze; 

- sollecitare negli studenti l'interesse e la motivazione a migliorare la padronanza della lingua italiana.

Tempi: le gare si articoleranno in tre fasi (fase d'istituto, semifinali e finali) nel periodo febbraio/aprile 2018

classi terze e quarte dell'Istitutodurante le ore di lezione
PAOLA SARTORILA SCUOLA CHE LEGGE

LA SCUOLA CHE LEGGE

Il progetto LA SCUOLA CHE LEGGE risponde ad una richiesta di valorizzazione della cultura che, in una situazione nazionale di disaffezione alla lettura, si prefigura come necessaria per un processo di crescita del capitale umano. La lettura è un’attività strettamente connessa con la democrazia dei Paesi moderni che si basa su informazione e conoscenza: saper scegliere tra le informazioni, saper esporre un parere e cogliere il significato di un testo si prefigurano oggi come abilità necessarie per muoversi nel mondo della comunicazione digitale e non solo.

 La promozione del libro e della lettura non sono di competenza solo della scuola, ma sicuramente la scuola deve incentivare, avvicinare, appassionare e coltivare la passione per il leggere.

Il progetto si articola in diverse proposte: partecipazione ad eventi, adesione ad iniziative nazionali, realizzazione di percorsi di lettura, valorizzazione della lettura ad alta voce. 

VENETO LEGGE

L’istituto Remondini partecipa all’evento Il Veneto legge, organizzato dall’Assessorato alla cultura della Regione del Veneto in collaborazione con la sezione regionale dell’Associazione Italiana Biblioteche e l’Ufficio Scolastico Regionale .

IO LEGGO PERCHE'

L’Istituto aderisce all’iniziativa nazionale di promozione della lettura organizzata dall’Associazione Italiana Editori. Scopo dell’iniziativa è arricchire il patrimonio librario della biblioteca scolastica e coinvolgere gli studenti e i docenti in  questa grande raccolta di libri. L’attività di messaggeri svolta dagli studenti aderenti al progetto rientrerà nell’alternanza scuola lavoro.

CAFFE' LETTERARIO

Il percorso di lettura  si svolgerà in sei incontri pomeridiani e avrà un filo rosso che legherà le proposte librarie rivolte agli studenti partecipanti e li porterà a confrontarsi ed esprimersi sul libro letto. Un momento di convivialità allieterà ogni incontro.

BOOK SOUND

La proposta prevede due incontri con i volontari del circolo LaAV (Letture ad Alta Voce),

la preparazione di un reading pubblico e la possibilità di partecipare a un concorso e al raduno

nazionale dei giovani lettori, nonché di svolgere un'esperienza di volontariato assistita dagli

stessi volontari del suddetto circolo.

Obiettivi del progetto

  • Promuovere la lettura di testi letterari di diversi generi e di autori italiani e stranieri.
  • Potenziare le capacità di analisi del testo letterario individuandone personaggi, tempi, spazi, ecc.
  • Arricchire il proprio lessico per una comunicazione personale più strutturata e articolata.
  • Sviluppare la capacità di analisi e di espressione delle proprie opinioni su quanto letto.
  • Esplorare le diverse potenzialità della voce umana, avviando tecniche di lettura espressiva.
  • Favorire la socialità interclasse attraverso gli incontri di gruppo.
  • Comprendere le potenzialità della comunicazione non verbale.
TUTTI GLI STUDENTIal di fuori delle ore di lezione
BRIAN VANZOCORSO DI FILOSOFIA CONTEMPORANEA

In continuità con quanto vissuto negli ultimi due anni la proposta prevede di scoprire un segmento della storia del pensiero del '900 con particolare attenzione alle discipline coinvolte nell'esame di Stato (letteratura italiana e straniera, storia, psicologia, diritto ed economia).

ARGOMENTO: LA PSICOANALISI, IL SAPERE DELL'INCONSCIO

Tre incontri pomeridiani:

- la psicoanalisi e la sua storia di lotta alla follia;

- la psiconalisi e l'amore;

- la psicoanalisi e l'arte (letteratura, pittura, cinema).

 

 

CLASSI QUARTE E QUINTE DELL'ISTITUTOal di fuori delle ore di lezione
Dalla Zuanna ErminioEducazione stradale

Date le problematiche stradali in continuo aumento si pensa di proporre un progetto  che prevede un incontro con la Polizia stradale di circa tre ore in palestra dell'istituto, orientativamente nei mesi febbraio/marzo 2018, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, in base alla disponibilità del comando. L'incontro è indirizzato alle classi quarte o quinte dell'indirizzo professionale (Questione di numeri), ma potrebbe subire variazioni.

Tutte le classi dell'indirizzo Professionaledurante le ore di lezione
Leone ChiaraM.E.P.(Model European Parliament)

Il progetto è rivolto agli studenti di terza che hanno interesse a realizzare un'esperienza di simulazione del Parlamento Europeo. Consente agli studenti di vestire i panni degli europarlamentari e di lavorare, aiutati da studenti di quarta e quinta che hanno già partecipato al progetto, sulle reali tematiche che sono al centro dell'agenda politica.

L'esperienza consente  di acquisire le competenze trasversali:

lavorare in gruppo: fornire il proprio contributo senza prevaricare sugli altri ma sostenendo le proprie posizioni in modo argomentato

progettare: elaborare proposte realizzabili e condivisibili da altri

comunicare: parlare in pubblico, sostenendo le proprie ragioni o avanzando critiche argomentate alle posizioni altrui

Obiettivi:

educare alla cittadinanza

consolidare le capacità logico e argomentative

consolidare le capacità relazionali

Potenziare le conoscenze di tematiche  attuali

 

 

Studenti delle classi terze, quarte e quinte. parte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
Anna BarcellonaSPEAK EASY (teatro in lingua inglese)

Si propone alle classi prime dell'istituto la realizzazione del famoso e già "collaudato" spettacolo Speak Easy Roadshow, la versione dal vivo dell’omonimo programma radiofonico di successo, animato da Clive Malcolm Griffiths.

Speak Easy Roadshow è uno spettacolo educativo e divertente che insegna l’inglese attraverso la musica e che vanta un’impronta didattica convalidata da esperti qualificati della lingua anglosassone.

FINALITA'

Insegnare l'inglese attraverso l'uso dei testi delle canzoni, traducendoli e arricchendoli di significati nascosti, di sfumature del linguaggio e di espressioni idiomatiche.

OBIETTIVO

Potenziamento della lingua parlata e dell'abilità di ascolto.

FASI

Contatti con Clive e pianificazione dello spettacolo.

Comunicazioni agli studenti e alle famiglie.

Raccolta adesioni, solleciti,  controllo numero dei partecipanti e pagamenti.

MODALITA'

Riunione e progettazione.

Circolari

Comunicazioni alle classi coinvolte.  

TEMPISTICA

Ottobre e novembre 2017

Alunni delle classi PRIME di tutti gli indirizzidurante le ore di lezione
Vegliante CarmineECDL nelle classi terze e quarte dell'indirizzo commerciale

Obiettivi: acquisizione della certificazione delle competenze informatiche riconosciuta a livello internazionale: base e full standard

Classi terze: frequenza di due moduli di lezione. Al termine di ciascun modulo formativo gli studenti effettuano gli esami. Classe quarta 2018/2019: gli studenti frequenteranno ulteriori tre moduli e svolgeranno i relativi esami al termine di ciascuno di essi. Classe quinta: 2019/2020: gli studenti frequenteranno gli ultimi due moduli e svolgeranno gli esami.

Obiettivio finale: cerficazione base e full standard

Classe quarta: gli alunni frequentano i moduli che consentono l’acquisizione della certificazione base. Durante l’anno successivo (quinto anno) frequenteranno gli ultimi tre moduli necessari all’acquisizione della certificazione full standard.

alunni delle classi terze e quarte dell'indirizzo commercialeal di fuori delle ore di lezione
Caldana AnnalisaMusicoterapia in ambito socio- sanitario

Il corso  si propone di offrire agli studenti un'occasione di riflessione sul valore della musica sia  nel suo versante pratico, come mezzo per relazionarsi con  le diverse utenze sociali sia  come possibilità terapeutica. I contenuti previsti saranno la relazione suono-silenzio, ritmo-movimento  visti come  strumenti per attivare processi cognitivi e per addentrarsi nella dimensione emotiva- affettiva del soggetto. Saranno inoltre fornite utili, indicazioni metodologiche da utilizzare nelle esperienze di stage.

Un'ulteriore obiettivo sarà quello di far conoscere i diversi modelli di musicoterapia e le varie scuole di formazione presenti in Italia per un possibile orientamento professionale.

Durata del corso : due/tre incontri.

 

Classi 4° socio sanitariodurante le ore di lezione
Bulgarelli RomanaCorso di Pedagogia musicale attiva e Corso di iniziazione alla chitarra

Il corso di Pedagogia musicale attiva è finalizzato a far acquisire, agli studenti, competenze di animazione musicale, utili per interagire con minori e persone appartenenti ad altre fasce deboli. Gli studenti acquisiranno abilità esecutive ed espressive, impiegando: voce, percussioni corporali, danze e strumenti musicali.

Il progetto di iniziazione alla chitarra consentirà agli studenti di apprendere accordi e ritmi basilari, per poter utilizzare tale strumento in attività didattiche e di animazione.

 

Pedagogia musicale attiva: seconde e terze dell'indirizzo servizi socio-sanitari. Iniziazione alla chitarra: tutti gli studenti al di fuori delle ore di lezione
Zordan GinaTerra di Mezzo

Il progetto nasce dall'accordo di rete tra le Scuole secondarie di 2° di Bassano, e trova motivazione nella necessità di educare gli studenti alla cittadinanza attiva. Attraverso un percorso di formazione teorica ed esperienziale, il progetto intende coinvolgere gli alunni nelle attività di associazioni presenti nel territorio, impegnate a favorire la convivenza civile e l'impegno solidale. Articolazione del progetto:

1^fase: incontri di formazione in rete tra le scuole superiori (12 ore)

2^ fase: esperienza di tirocinio nelle associazioni 

Tutte le classi 4^ di tutti gli indirizzi.parte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
Paola Meneghetti Scatena RobertoProduzione di una crema per le mani

Il progetto sarà inserito nell'UDA delle biotecnologie sanitarie e ha lo scopo di incentivare l'acquisizione della competenza "Individuare e gestire le informazioni per organizzare attività di laboratorio spendibili nel mondo del lavoro". Il progetto ha lo scopo di fare ripercorrere agli alunni il percorso che caratterizza la nascita, la produzione e controllo microbiologico di un prodotto dell'industria cosmetica in questo caso una crema per le mani. L'attività sarà svolta durante le ore di laboratorio di chimica, microbiologia ed informatica, nel primo e nel secondo quadrimestre. la durata del progetto è di 40 ore.

Classe 5 Biotecnologiedurante le ore di lezione
Caterina PozzatoIl Quotidiano in classe

Il progetto si propone di offrire alle classi che aderiscono l'oppurtunità della lettura di un quotidiano("Il giornale di Vicenza" e "Il corriere della sera") una volta alla settimana in orario stabilito dal docente di riferimento.

Le finalità del progetto sono le seguenti:

- far acquisire agli alunni familiarità con il quotidiano e con il linguaggio giornalistico;

- educare gli alunni all'interesse e al piacere della lettura dei quotidiani;

- suscitare interesse e curiosità per i fatti di attualità;

- promuovere negli studenti una attenzione ai temi della legalità e della cittadinanza attiva

alunni di tutte le classi che hanno aderitodurante le ore di lezione
Zordan GinaDialogando

Il progetto nasce su proposta dell’Assessorato all’Istruzione del Comune di Bassano in rete tra le Scuole secondarie di 2°. Si sviluppa in sintonia con le Indicazioni Ministeriali di “Cittadinanza e Costituzione” ed intende promuovere:

1.    Percorso educativo sui temi della cittadinanza inclusiva e legalità, tenuto da formatori regionali che collaborano con l’Assessorato, con un’attenzione alla dimensione europea

2.    Incontri con autorità civili (Sindaco di Bassano, Vice-Questore) e testimoni della legalità  ( Associazione Libera – nomi e numeri contro le mafie)

3.    Partecipazione ad incontri in uno dei luoghi istituzionali dell’esercizio della politica (Parlamento europeo di Bruxelles)

Gruppo interclasse: alcuni alunni di 3^D, 4^A, 4^F, 4^L parte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
Zordan GinaSocial day

Il progetto nasce dall'accordo di rete tra le Scuole secondarie di 2° di Bassano e prevede un percorso formativo sui temi della legalità, cittadinanza e giustizia, finalizzato alla giornata del "Social day". In tale giornata, a fronte di attività solidali svolte dagli studenti, vengono raccolti fondi da destinare a progetti di cooperazione internazionale. Articolazione del progetto:

1^ fase: incontro di formazione in rete tra le scuole superiori

2^ fase: attività del gruppo di progetto interno all'Istituto

3^ fase: evento di chiusura del Social Day in aprile 2018. 

 

Studenti di classe terza - tutti gli indirizziparte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
cristina oregnaATTIVITA' SPORTIVE, SALUTE E BENESSERE

Il progetto raccoglie tutte le proposte relative alle attività sportive programmate dal dipartimento di Scienze Motorie e volte  alla conoscenza del territorio, alla partecipazione ai  giochi sportivi studenteschi e alla tutela della salute e del benessere fisico degli studenti

 La costituzione dei gruppi di avviamento alla pratica sportiva è offerta a tutti gli alunni, soprattutto a quelli che hanno meno possibilità di essere inseriti in una qualsiasi formazione sportiva iscritta ai vari campionati. L'attività verrà svolta nei pomeriggi dalle 14.00 alle 15.30/16.00, o in uscite didattiche di una giornata  (compatibilmente con la disponibilità degli insegnanti impegnati), mentre la partecipazione alle manifestazioni sportive si effettuerà generalmente al mattino. Nelle  attività sono comprese le proposte presentate dall'Istituto,  dagli uffici scolastici provinciale e regionale ed eventualmente dai giovani rappresentanti del progetto ''spazi comuni'' e /o associazioni  o team event che abbiano valore didattico ed educativo.

Si vuole, inoltre,far conoscere e sperimentare gli alunni possibili attività in ambiente naturale e in diversi periodi dell'anno, oltre alla conoscenza delle norme basilari di primo soccorso e tecniche di rianimazione BLS. Per questo motivo il dipartimento di Scienze Motorie propone delle uscite  giornaliere di avviamento alla pratica del rafting e dello sci alpino e sci nordico, con possibilità di abbinare all'attività fisica delle escursioni volte alla conoscenza del territorio, sia dal punto di vista naturalistico, sia dal punto di vista storico -  economico; inoltre promuoverà le iniziative a tema presentate dalle varie scuole referenti del progetto ''Extra sport''.

 

tutte le classi, tutti gli indirizziparte in orario scolastico e parte nei pomeriggi
cristina oregnaextrasport-sport e disabilità

 Il progetto Extrasport nasce  da un accordo di rete tra le scuole superiori di Bassano del Grappa della durata di tre anni ed  è  finalizzato allo sviluppo dell'attività motoria e sportiva degli alunni del teritorio di Bassano con corsi di approfondimento in orario extrascolastico presso le sedi delle scuole referenti, incontri sportivi tra i vari Istituti,collaborazioni con il Comune di Bassano del Grappa e i giovani rappresentanti del progetto ''Spazi comuni'' (patrocinato dal Comune di Bassano del Grappa) ed eventuali corsi di aggiornamento per docenti.   Il progetto Sport e disabilità, rivolto agli alunni delle classi quarte e quinte dell'indirizzo socio sanitario,intende allargare l'interesse dello studente intorno al tema del tempo libero del disabile, di cui lo sport rappresenta una parte di fondamentale importanza; inoltre, attraverso il linguaggio cinematografico intende fornire conoscenze relativamente a vissuti di disagio conseguenti a situazioni di deficit.      

classi quarte e quinte socio sanitario per sport e disabilità; tutti gli studenti interessati di tutte le classi per extrasportparte in orario scolastico e parte nei pomeriggi